È la via che va da via Campo d’Arrigo a Via Calvi, nella zona di Campo di Marte.

I fratelli Bandiera sono rispettivamente: Attilio Bandiera (Venezia, 24 maggio 1810 – Vallone di Rovito, 25 luglio 1844) ed Emilio Bandiera (Venezia, 20 giugno 1819 – Vallone di Rovito, 25 luglio 1844).

Bandiera furono due patrioti italiani, massoni e protagonisti del Risorgimento.

I due fratelli furono giustiziati per fucilazione in seguito alla sentenza della corte marziale del Regno delle Due Sicilie a Cosenza il 25 luglio 1844 dopo un fallito tentativo di sollevare le popolazioni calabresi contro il regno di Ferdinando II nella prospettiva di un’unificazione nazionale italiana.

La letteratura patriottica attribuisce a loro il detto: “chi per patria muor vissuto è assai” In questa via, all’angolo con via della Torretta, si legge la seguente memoria: “Qui ove era il borgo dei Lemmi facente capo con lo viottolo omonimo a via Aretina e alle due porte, unitamente alle marmoree iscrizioni indicanti le costoro proprietà, sorgeva un vetusto tabernacolo sacro al Verbo e alla Vergine Madre, demolito nel 1865 per l’apertura degli attuali padroni degli effetti dei Lemmi, nel 1904, sulle antiche fondamenta lo restituiva novello – Prof. C. Favilli”